Consigli per Viaggiare da Sola al Meglio

L’anno scorso, per la prima volta, ho deciso di provare a partire per un viaggio da sola. E’ stata un’esperienza magnifica che oggi sento di consigliare a tutti. Non c’è davvero niente di meglio della libertà. Per molti però l’idea di un viaggio in solitaria fa paura. Anche io ero terrorizzata all’idea. Adesso invece non vedo l’ora di partire di nuovo.
In ogni caso, con ormai alle spalle tre viaggi in solitaria, ho messo su un po’ di esperienza e questo è quello che ho imparato

Porta sempre con te qualcosa da leggere

Che voi prendiate l’aereo, il bus o il treno, i viaggi e le attese sono lunghe e possono essere tediosi senza avere un amico con cui condividerle, per cui avere un libro a portata di mano è sempre una buona idea. Avere un libro ci fa sentire meno in imbarazzo. Possiamo perderci nella storia e dimenticare che siamo l’unica persona da sola al ristorante.

Internet ti fa sentire meno sola

Una delle cose che ho scoperto è che è difficile sentirsi soli quando hai a disposizione una connessione internet. Con WhatsApp e Messenger puoi condividere le tue avventure con chiunque tu voglia.

Non portare niente di più di ciò che ti serve

Devi essere in grado di portare i tuoi bagagli, quindi evitare di portare il superfluo è essenziale. Se sei da sola ti devi arrangiare in sostanza. Cerca di ricordarlo bene quando prepari la valigia (e te lo dice una che con le valigie ha tanti problemi)

Esplora con i tuoi tempi

La cosa più bella del viaggiare da sola è la totale libertà di poter esplorare senza pressioni. Vuoi restare quattro ore al museo? Fallo. Vuoi dormire fino a tardi e uscire dall’hotel a mezzogiorno? La decisione è solo tua.

Parla con gli estranei

Una delle cose che succede, quando viaggi da solo, è che ti metti a parlare con gli estranei. Viene piuttosto naturale. La cosa strana è che io sono parecchio timida (oltre che un’introversa), quindi per me di solito parlare con persone sconosciute è un incubo, ma stranamente quando viaggio da sola mi viene d’istinto. La cosa più sorprendente è che spesso le persone hanno voglia di parlare.

Uno dei migliori modi per “attaccare bottone” è chiedere consigli. Cosa devo assolutamente vedere? Dove potrei andare a mangiare? Le persone sono sempre molto disponibili a darti la loro opinione. Inoltre i consigli degli autoctoni di solito saranno sempre migliori di qualsiasi TripAdvisor (con tutto il rispetto per TripAdvisor)

Goditi il momento

Sono recentemente stata a Bologna per un corso di lavoro. Al momento di prenotare ero indecisa se prendere la camera standard o la camera superior. Alla fine ho deciso di godermi la “vacanza” fino in fondo prendendo la camera migliore: la differenza di prezzo era di soli 40 euro totali, quindi 10 euro a notte. Ci poteva stare. Mi sono goduta il bagno enorme con la doccia a cascata e il minibar. In più mi sono tenuta un giorno e mezzo per poter visitare Modena, fare un giro nel centro di Bologna e godermi Dozza Imolese.
Anche quando devo viaggiare per lavoro, in pratica, cerco di tenermi qualche momento per godermi il momento, per poter esplorare.

Ti potrebbe servire un Selfie Stick

In alcuni casi potrebbe non esserci davvero nessuno a cui chiedere di scattarti una foto. Mi è successo personalmente. Sono andata con la funicolare in cima a San Salvatore, a Lugano, ed ero l’unica persona negli intorni. Il panorama era bellissimo. Se non avessi avuto il mio Selfie Stick non avrei potuto farmi una foto. Il Selfie Stick è utile!

Non dimenticare di sentirti sicura

La sicurezza è importante per ogni viaggiatore, ma le donne che viaggiano da sole devono essere ancora più attente.
Quando viaggio da sola cerco hotel in centro o comunque con il parcheggio, in modo che possa arrivarci con l’auto davanti. L’Hotel deve anche avere delle buone recensioni. Personalmente evito anche di uscire di sera/notte (serata in albergo con Netflix? Serata in albergo con Netflix!). Per finire, informarsi bene poi sul luogo che si sta per visitare è un altro fattore importante per la sicurezza.
Si può viaggiare da sole ed essere sicure.

The following two tabs change content below.

Acrossnowhere

Genova a Acrossnowhere
Nel 1999 mi hanno regalato un computer e una connessione ad internet e la mia vita è cambiata. Per lavoro mi occupo di SEO e Social Media Marketing. Nel mio tempo libero faccio la nerd e scrivo.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *