La Terminologia Essenziale per gli Appassionati di Serie Tv

Cliffhanger, ship, mid-season, addicted: c’è una terminologia specifica che bisogna saper usare quando si parla di serie tv ed è molto importante. Per questo motivo ho deciso di fare una lista di parole da telefilm addicted che bisogna per forza conoscere.
Iniziamo?

Telefilm vs Sitcom

Cominciamo cercando di capire le differenze di formato.
Le serie televisive si dividono in telefilm e sit-com. La differenza principale tra questi due format sta nella nella durata. Le Sit-com durano circa 20/22 minuti, mentre i telefilm (o in inglese: TV-Show) arrivano a 40/45 minuti, mentre i telefilm prodotti dai canali via cavo (come HBO, AMC, Adult Swim e Direct Tv) e dai servizi di streaming online (Netflix e Amazon Prime) arrivano anche a 50/60 minuti.

telefilm-sitcom

La parola sitcom deriva da “situation comedy” e quindi stiamo parlando di una serie televisiva che fa soprattutto ridere. La sitcom è un qualcosa che si è evoluto parecchio negli ultimi anni. Una volta era un formato piuttosto semplice, girato in set statici e davanti ad un pubblico (avete presente le risate di sottofondo? Ecco) e spesso mancava di profondità. Le sitcom sono diventate molto più complesse e affrontano anche argomenti difficili anche se sempre in modo leggero: adesso le sitcom riescono a farci commuovere.
Per farvi un esempio: “How I met your mother” ci ha regalato delle puntate come “Bad News” e “Last Words” e non possiamo dimenticare “My Screw Up” di Scrubs.
Al momento la sitcom classica, registrata davanti ad un pubblico, è un format sempre meno utilizzato. Viene preferito il “Mockumentary” (finto documentario, utilizzato da The Office e Modern Family) o si gira esattamente come un normale telefilm.

Se le sitcom vengono catalogate semplicemente come commedie, i telefilm invece vengono divisi in diverse categorie e sottocategorie. Ci sono le commedie, i dramma o i “drammedy”. Glee e Gilmore Girls sono due ottimi esempi di “dramedy”: non è dramma ma non è neanche commedia, è qualcosa nel mezzo.
I Dramma vengono poi separati a loro volta. Ci sono family drama (Brothers and Sisters, Parenthood, This is Us), History drama (Mad Men), i Political Drama (The Good Wife, Designated Survivor) e poi ci sono i procedurali che contengono tutte quei telefilm che parlano di polizia e avvocati e che seguono “il caso della settimana” (CSI, Criminal Minds, House MD).

Serie vs Stagione

Le serie televisive sulle televisioni generaliste hanno circa 22/24 episodi a stagione e con stagione si intende quel lasso di tempo da Settembre a Giugno.
Il discorso è leggermente diverso per le televisioni via cavo e per i servizi di streaming che di solito hanno stagioni più brevi, di 10/12 episodi senza contare i servizi di streaming rilasciano le loro stagioni tutte in una volta.

Detto questo vedo spesso usare “Serie” al posto di “Stagione”, è un errore così comune che è sbagliato persino su certi cofanetti dvd, ma qua ci troviamo di fronte a due concetti differenti. Stagione e serie non sono intercambiabili. Serie è il tutto e il tutto viene poi diviso in stagioni. Per esempio: Lost è una serie televisiva che ha 6 stagioni.

N.B. L’ultima puntata della stagione di una serie tv è detta “Season Finale”. L’ultima puntata in assoluto di una serie tv è “Series finale”.

Mid-Season

Come detto la stagione dei telefilm comincia a settembre e ogni anno vengono proposte nuove serie tv, ma non tutte queste serie tv arriveranno ad avere una stagione completa. Gli ascolti e i ratings decidono la sorte delle nuove proposte e i nuovi telefilm spesso vengono cancellati dopo pochi episodi. Lo spazio vuoto nella programmazione viene riempito da serie che partono “mid-season” cioè a metà stagione, verso Febbraio/Marzo.
Di solito le serie midseason sono nuove proposte, ma ci sono anche serie tv che per qualche motivo hanno bisogno di iniziare dopo (per esempio per la gravidanza di una protagonista, come è successo a Parks and Recreation).
“Making History” è una delle prossime serie tv mid-season che aspetto con più ansia!

N.B. La prima “Mid-Season” finisce prima di Natale e prima della pausa natalizia le serie tv hanno la “mid-season finale”.

Ratings

I Ratings, ovvero gli indici di ascolto, sono quella cosa che tutti gli appassionati di telefilm almeno una volta nella vita hanno maledetto. Non importa quanto una serie tv ti appassioni o quanto sia criticalmente acclamata: se non conquista il pubblico verrà cancellata.

Alcune serie televisive, anche se cancellate, riescono a chiudersi con un finale: magari non soddisfacente ma comunque un finale (vedi Gilmore Girls). Altre invece vengono cancellate dall’oggi al domani lasciando tutto aperto. La cancellazione senza finale è terribile. Popular è stato cancellato alla seconda stagione nel 2001 e io ancora non me ne sono fatta una ragione. Recentemente Hindsight (rinnovato, poi cancellato e con finale apertissimo) e Galavant (la serie tv più geniale di sempre) sono stati per me ragione di profonda tristezza.

Serie Tv Cancellate per mancanza d'ascolti

I miei grandi traumi da cancellazione

Cliffhanger

“Cliffhanger” viene definito come “finale in sospeso” o “suspance”. Ci sono serie tv che hanno un cliffhanger ad ogni episodio (How to get away with murder), ma in linea di massima il Cliffhanger è qualcosa che viene usato per i finali di stagione (mid-season finale e season finale). E’ un modo come un altro per fare in modo che gli spettatori rimangano con noi anche dopo le pause. Ed è una tragedia per gli spettatori che devono aspettare settimane per vedere come va a finire.

Trope

Il Trope, o Tropo in italiano, è una figura retorica. Quando parliamo però di “Trope” in relazione alle serie televisive stiamo parlando di archetipi che vengono usati e spesso abusati nella narrazione.
Recentemente si è tornato a parlare di Trope in relazione al “Bury your gays“, un trope molto comune e particolarmente problematico: è venuto fuori che i gay in televisione fanno una brutta fine.
Il sito TV Tropes è un ottimo sito per conoscere di più su questo argomento (attenzione: crea dipendenza, è peggio di Wikipedia).

Varie ed eventuali

  • Upfront – Gli upfront si tengono a Giugno e sono degli eventi organizzati da vari network per presentare le loro novità per la stagione che si aprirà a Settembre
  • Pilot – La prima puntata di un telefilm è detta puntata pilota
  • Hiatus – Si parla di Hiatus natalizio e Hiatus estivo. Si tratta sostanzialmente della pausa dei telefilm
  • Ship – “Ship” deriva da “RelationSHIP” ed è un modo per indicare le coppie di un telefilm. “Shipper” è colui che “tifa” per una coppia piuttosta dell’altra. In italiano la parola “Ship” viene adattata come verbo e coniugata come tale (“shipperare”)
  • OTP – One True Pair. Collegato a Shipper. Sta ad indicare la coppia che si tifa di più. Es: “Shippo Chris e Anne, ma la mia OTP sono Leslie e Ben”
The following two tabs change content below.

Acrossnowhere

Genova a Acrossnowhere
Nel 1999 mi hanno regalato un computer e una connessione ad internet e la mia vita è cambiata. Per lavoro mi occupo di SEO e Social Media Marketing. Nel mio tempo libero faccio la nerd e scrivo.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *