Come depilare l’inguine col rasoio ed essere felici

Qesto articolo è dedicato a tutte le donne che preferiscono depilare l’inguine in maniera indolore col rasoio. Voglio però ricordare che depilarsi non è un obbligo e i peli superflui sono naturali e ognuno può fare ciò che vuole col suo corpo.

Detto questo parliamo un attimo di rasoio: c’è una credenza secondo cui radersi col rasoio faccia ricrescere più peli e che questi siano più ispidi, ma questa è appunto una credenza.

Scegliere il rasoio

Nei negozi ci sono decine di rasoi tra cui scegliere. Ci sono quelli che lavorano sulla pelle bagnata e quelli che lavorano sulla pelle asciutta, ci sono quelli ricaricabili, ci sono quelli con due o tre lamette.
Scegliere il giusto rasoio è importante e va fatto con cognizione di causa. E’ molto importante, se si usano i rasoi usa e getta, di usarne uno pulito ogni volta che siamo nella zona inguinale. La zona è delicata, quindi per igiene e sicurezza usare qualcosa di nuovo è meglio. Inoltre i rasoi nuovi eviteranno il più possibile i peli incarniti.

Aggiungo anche che i rasoi da uomo spesso funzionano meglio e costano di meno, ma molto dipende da come ci si trova personalmente.

Si comincia con una spuntatina

Prima di cominciare con il rasoio è bene, soprattutto se è la prima volta che vi radete o se è passato un po’ di tempo dall’ultima volta, iniziare spuntando i peli con una forbice. Solitamente io uso una forbicina per tagliare le unghie che è dedicata esclusivamente allo scopo e che disinfetto con l’amuchina di volta in volta (siamo sempre in una zona delicata).
L’ideale è arrivare ad una situazione i cui peli non superino i due centimetri circa

Un po’ di acqua calda

Conviene dedicarsi alla depilazione con il rasoio dopo aver fatto una doccia calda. L’acqua calda aiuta ad ammorbidire la pelle e questo rende più facile la depilazione col rasoio.
Se volete rendere la zona di rasatura ancora più morbida potete usare l’olio baby.

Esfoliare è importante

L’ho già detto, ma la zona è delicata, ma esfoliare è importante, perché i peli si rimuovono più facilmente e il rischio di peli incarniti si abbassa. Bisogna essere molto gentili. Una buona idea è quella di usare il caffè macinato e un po’ di olio e una spugna di luffa.
Evitate comunque sempre la zona della vulva: per quella solo un panno di acqua calda e via. Non ha bisogno d’altro. O si possono rischiare infiammazioni non simpatiche.

Schiuma da Barba o… balsamo?

La schiuma da barba è ovviamente molto importante quando si parla di epilazione da rasoio. Meglio scegliere una schiuma da barba per belli delicate e sicuramente senza profumi (che possono causa irritazioni). In alternativa una buona idea è usare il balsamo. Da evitare invece sono gli oli (di cocco, di olive, minerali). Gli oli vanno bene per la preparazione della pelle e del pelo, ma poi vanno lavati e scegliere la schiuma da barba. Gli oli infatti possono irritare la pelle e chiudere i pori.
E ricordate: non siate avari di schiuma e continuate a riapplicarla se ne sentite la necessità

Delicatezza è la parola d’ordine

Prima di tutto è meglio radere nella stesso modo in cui cresce il pelo. In alternativa meglio radere in orizzontale. Il contropelo è da evitare: si rischiano peli incarniti.
Evitate anche di schiacciare le lame del rasoio sulla pelle, perché potrebbe creare irritazioni.

Dopo la rasatura

Dopo la rasatura è una buona idea applicare una crema idratante molto delicata e che non contenga AHA (molto comune nelle creme anti-età). Inoltre utilizzare della biancheria di cotone traspirante non troppo attillata è una buona idea a prescindere ma in particolar modo dopo la rasatura perché si riduce il rischio di peli incarniti.

The following two tabs change content below.

Acrossnowhere

Genova a Acrossnowhere
Nel 1999 mi hanno regalato un computer e una connessione ad internet e la mia vita è cambiata. Per lavoro mi occupo di SEO e Social Media Marketing. Nel mio tempo libero faccio la nerd e scrivo.
Acrossnowhere

Nel 1999 mi hanno regalato un computer e una connessione ad internet e la mia vita è cambiata.
Per lavoro mi occupo di SEO e Social Media Marketing.
Nel mio tempo libero faccio la nerd e scrivo.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *